mercoledì 11 marzo 2009

FALSI MORALISMI



L'Italia è il paese dei falsi moralismi. Un paese in cui chi predica i valori della famiglia ne ha due o tre sparse sul territorio...
Sicuramente questo è dovuto alla pesante presenza dello stato vaticano. I politici infatti sono soliti alla prostituzione della loro laicità pur di avere qualche voto cattolico in cambio. Nulla contro i cattolici o contro altre religioni. Io rispetto la nostra Costituzione che prevede la libertà di religione, come però anche la insindacabile laicità dello Stato. Non posso quindi rispettare chi fa uso della religione e delle battaglie moralistche per accaparrarsi quei voti a cui altrimenti non arriverebbe. Persone fedeli alla famiglia, persone come l'Onorevole Mele che però viene poi trovato in un hotel con squillo di lusso e cocaina a fiumi. Oppure persone come Casini, Fini o Berlusconi che difendono la famiglia cattolica salvo poi essere divorziati. Sia ben chiaro ognuno è libero di fare ciò che vuole della sua vita. Però non è possibile che questi vengano da noi a dirci quale è il modo giusto di comportarsi in ambito famigliare. Poi arrivano i buoni samaritani. Quelli delle battaglie ad internet, per tutelare i nostri figli dall'imorale rete che corrompe e porta sulla brutta strada..

Arriva infatti una nuova proposta di legge dell'On. Carlucci che dopo Levi, Cassinelli e D'Alia si ripropone di salvare noi povere ed inconsapevoli vittime da internet. Come? Ma naturalmente regolamentanolo. La verità è che questi qui sono furbi e scaltri ed hanno capito che in rete le notizie te le cerchi e non te le possono dare in pasto loro con i loro mezzi di comunicazione corrotti. Internet è sicuramente un luogo in cui bisogna avere gli anticorpi. È un mezzo da usare con cautela ma è innegabile che sia la patria virtuale della libertà di pensiero. Se la Società italiana oggi è ridotta così è anche colpa di un media che aliena e svia l'attenzione dai veri problemi. La TV. Quella si che dovrebbe essere regolamentata. La Tv della violenza, dei reality, la Tv dei falsi tg, dei falsi miti, delle tette e dei culi a tutte le ore, delle pubblicità subliminali rivolte ai bambini che non possono difendersi, delle pubblicità invasive dei farmaci, delle auto e delle banche. La TV che dice di fare tutto quello che in realtà non si dovrebbe fare,la TV del consumismo quando abbiamo già consumato tutto. Nessuno si sogna di dire che la TV è da regolamentare, che non sono utli 24 ore su 24 di trasmissioni. Sapete perchè nessuno dice che la TV è da regolamentare? Semplice, perchè è il loro mezzo di propaganda primo. Un mezzo che viene usato per distrarci, per confonderci, per renderci insicuri ed impauriti PER FARCI DESIDERARE LE LORO VITE E SCORDARCI LE NOSTRE!!!

La soluzione è una e semplice. Guardarla il meno possibile o meglio ancora, fino a quando i padroni saranno quelli che sono ora non guardarla proprio.

P.S: non dimenticate anche internet lo si scruta da un monitor e la vita vera è FUORI non davanti ad un monitor. Qualsiasi tecnologia va usata ponderatamente altrimenti si rischia noi di diventare servitori della tecnologia.

2 commenti:

mondomik ha detto...

Mr Bonobo, sono daccordo! Magari vorrebbero cancellare anche il sito sulla resistenza umana negli uffici, che ti segnalo qui: www.resistenzaumana.it ! Io resisto ;-)

Mr. Bonobo ha detto...

Grazie mondomik. Il sito che mi hai segnalato è molto carino...

saluti.